Industrie creative e culturali

Il sistema produttivo culturale, posto al crocevia tra arte, impresa e tecnologia, svolge, nel sistema di innovazione nazionale e in quelli regionali, un ruolo strategico per la crescita in chiave sociale, culturale e economica dell’Italia: la cultura cessa di essere un ambito «settoriale» e diventa la piattaforma in cui intrecciare e liberare le energie creative necessarie ad innescare reali processi di sviluppo.

Struttura, consapevole del ruolo che le industrie culturali e creative svolgono nella prospettiva di una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, opera su un duplice fronte: a fianco delle amministrazioni, per accompagnarle nel processo di elaborazione di una strategia complessiva a favore degli ecosistemi creativi, attraverso l’implementazione di sistemi di monitoraggio e valutazione del potenziale del settore, l’ideazione di strumenti di ingegneria finanziaria dedicati e di nuovi modelli di business, la diffusione delle buone pratiche; a fianco degli operatori, per migliorarne l’approccio complessivo all’imprenditorialità, attraverso servizi di assistenza tecnica che agiscono nell’ottica dell’ampliamento e della diversificazione del pubblico, della cooperazione tra i settori culturali e creativi ed altri comparti, dell’accrescimento di competenze specifiche e di competenze miste.